Una Notte da LeoniNel momento in cui vi scriviamo, pochi giorni fa ha debuttato nelle sale italiane Una Notte da Leoni 3, terzo capitolo conclusivo di una trilogia comedy che ha visto protagonisti i membri del branco, ossia Phil (Bradley Cooper), Alan (Zach Galifianakis), Stu (Ed Helms) e Doug (Justin Bartha). Facciamo due passi indietro e riscopriamo la loro prima avventura, quando questi combinaguai inseparabili amici si sono ritrovati a Las Vegas per una notte davvero… Indimenticabile.

Il film in pillole

Il BrancoDoug sta per sposarsi e i suoi cari amici Phil e Stu hanno organizzato un addio al celibato con i fiocchi che si terrà in un posto davvero speciale: il Ceasars Palace di Las Vegas, la Città del Peccato. Ai tre si aggiungerà il fratello della sposa, nonchè futuro cognato di Doug, Alan. A prima vista Alan potrebbe sembrare un normalissimo uomo sulla quarantina, ma dietro quella folta barba (e guai se qualcuno gliela tagliasse!) si nasconde un vero e proprio bambinone.

“Quello che succede a Las Vegas resta a Las Vegas! …a parte l’herpes, quello torna insieme a te.”Arrivati al Ceasars Palace, uno dei più grandi e famosi casinò-hotel di Las Vegas, l’affiatato gruppo brinda a “una notte che non dimenticheranno mai”. E così fu. La mattina successiva, Phil, Alan e Stu si risvegliano nella stanza dell’albergo.

Nonostante i postumi della sbornia, i tre si accorgono dello stato disastroso di quella stanza, ed ecco che sorgono le prime domande: cosa ci fanno lì? Perchè a Stu manca un dente? Di chi è quel bambino nello stanzino? Chi diavolo ha messo quella tigre nel bagno!? Ma soprattutto, dov’è Doug?

Il branco parte così alla ricerca del loro amico, ma dovranno prima risolvere gli enormi problemi che sono sorti mentre non erano coscienti, tra cui ritrovare la mamma del bambino (rinominato “Carlos” da Alan) e sbarazzarsi della tigre, dopo averla sedata ovviamente. Durante la loro (dis)avventura incontreranno l’eccentrico Mr. Chow (Ken Jeong), che caccerà Phil, Alan e Stu in ulteriori guai.

Le peripezie del branco

Hangover

Alla sua uscita, risalente al Giugno 2009, Una Notte da Leoni si è rivelata una delle commedie più geniali ed esilaranti degli ultimi anni, grazie alla formula della sbornia, che è stata adottata anche nei film successivi. Colpi di scena e trovate ai limiti dell’esagerazione vi faranno scoppiare letteralmente dalle risate, a cui contribuiranno i caratteristici personaggi del film.

A proposito, leggi anche:   Il ritorno del Cavaliere Oscuro

Partiamo da Phil, l’insegnante. Calmo, ragionevole e il primo a darsi da fare in caso di problemi, praticamente è la colonna portante del branco. Stu invece è un dentista, anche se preferirebbe farsi riconoscere come un medico. Potremmo quasi definirlo lo sfigato del gruppo, dal momento che gli capitano sempre le sorti peggiori, ma di certo non gli manca una sana dose di autoironia.

“Io mi definisco un branco con un lupo soltanto.”Alan è un caso particolare, e non mi riferisco solamente al suo stato mentale. Sarà lui stesso una delle cause che porterà il branco a gran parte delle sventure, ma sarà anche colui che darà vita alle memorabili e divertentissime conversazioni che hanno reso famosa questa commedia. E infine c’è lui, Leslie Chow, un matto squilibrato una voce fuori campo che diventerà nei prossimi film una delle figure-chiave dell’intera serie.

Le situazioni in cui si ritroverà ognuno di loro sono tanto originali quanto spassose: non potrete fare a meno che ridere e, allo stesso tempo, provare compassione per questi malcapitati. Todd Phillips ha diretto un’ottima commedia, piacevole e capace di intrattenere lo spettatore dall’inizio fino alla fine dei titoli di coda. Le interpretazioni di ciascun attore sono eccezionali, ma la più meritevole è sicuramente quella di Zach Galifianakis, dotato di grande carisma e capace di immedesimarsi perfettamente nell’inconsueto personaggio di Alan, le cui battute saranno sempre ricordate dai fan di questa trilogia.

Una Notte da Leoni è un film consigliato a chi è alla ricerca dell’insolita commedia americana, in cui lo spettatore riderà non per le semplici battute che compongono il copione del film, ma per le incredibili situazioni in cui si troveranno i loro protagonisti. Dopo aver visto il film amerete i membri del branco, persino Mr. Chow, che con la sua follia ha aggiunto quell’ingrediente segreto che serviva a rendere più gustoso un piatto già ricco. Dunque, siete pronti per una notte davvero indimenticabile?

[box title=”The Hangover” color=”#3E3E3E”]
  • Titolo Originale: The Hangover
  • Anno: 2009
  • Regista: Todd Phillips
  • Genere: commedia
  • Compra su Amazon
[/box]
Una Notte da Leoni: da Las Vegas con furore ultima modifica: 2013-06-05T01:43:16+00:00 da Pasquale Fusco

Scritto da Pasquale Fusco

Pasquale, 21 anni, studente. Vivo nel Vault 101, nel tempo libero addestro giovani Sith e scrivo per Abits e Console Planet.