Tag: ted

L’universo in tre dimensioni

Ci sono voluti 12 anni e una marea di scienziati, programmatori e artisti, ma alla fine uno dei progetti più ambiziosi del nostro tempo ha visto la luce e non solo per pochi eletti. L’atlante in 3D dell’universo conosciuto, che Carter Emmart, coordinatore del team, mostra al TED la demo di questo software che ha avuto, tra gli altri, anche il supporto della NASA. Il risultato è qualcosa di affascinante, ma soprattutto di concreto visto che potete scaricare la versione gratuita direttamente dal sito dell’Hayden Planetarium. Che dire? Buon viaggio all’interno della nostra galassia! [fancy_link link=”http://www.haydenplanetarium.org/universe/download/”]Scarica l’atlante dell’universo conosciuto[/fancy_link]

/ 15 aprile 2013

Lo skateboard elettrico: il mezzo del futuro

“Elettrico” è uno di quegli aggettivi che possiamo associare un po’ a tutto recentemente, ma quando si parla di mezzi di trasporto le alternative si riducono un po’ e si appoggiano tutte a mezzi presenti anche in una versione più tradizionale: auto, scooter, autobus… Insomma, tutte cose che funziona anche con un carburante vecchio stile. Sanjay Dastoor e i suoi colleghi invece hanno pensato ad altro. L’idea vincente è quella di uno skateboard elettrico, uno skateboard che frena, fa retromarcia, vi fa salire persino le tortuose colline di San Francisco e che potete trasportare comodamente (o quasi). Praticamente il mezzo del futuro.  

/ 6 aprile 2013

Un tuffo del mondo del brand marketing

Se non conoscete Morgan Spurlock, ve lo presento io brevemente: regista, sceneggiatore, intrattenitore, produttore televisivo, mente dietro Super Size Me, il documentario su quanto faccia male alla saluta mangiare al McDonald’s. Insomma, non il primo che passa. Un paio d’anni fa quest’uomo ha avuto la geniale idea di fare un film sponsorizzato che racconta la sponsorizzazione, insomma un lungometraggio che racconta come le grandi compagnie inseriscano i loro brand nelle pellicole che noi andiamo a vedere al cinema. In questo suo discorso al TED (sponsorizzato) vi racconta l’impresa svelandovi i retroscena di Come ti vendo il film.

/ 30 marzo 2013

Smart Materials: l’importanza di sperimentare

Abituati ai materiali classici, quelli nuovi, o meglio, quelli smart, ossia tutti quelli che reagiscono ai cambiamenti ambientali, spesso paiono avvolti da un alone di mistero e accompagnati dall’idea che siano disponibile solo per scienziati o ingegneri. Catarina Mota, in un’interessante (e rilassante) discorso tenuto sul palco del TED mostra alcune delle più recenti scoperte in quest’ambito illustrando perché è importante cominciare ad averci a che fare divertendosi, sperimentando in totale libertà, perché nel profondo siamo tutti makers e pronti a contribuire allo sviluppo della tecnologia. Mentre voi vi godete questo affascinante video, io corro su Google a cercare l’inchiostro che conduce elettricità.

/ 21 marzo 2013

Buongiorno, Twitter!

Lo so, ogni tanto me ne esco con questi titoli sconcertanti, ma non temete per la mia salute mentale perché in realtà questa scelta è facilmente comprensibile. Partiamo dalle origini. Le origini di un’idea avuta da Jer Thorp basandosi semplicemente su una delle frasi più comuni tra quelle che vengono twittate ogni giorno: “Good Morning, Twitter“. Questo augurio ha permesso all’oratore, salito sul palco del TEDYouth, di cominciare a tracciare i dati provenienti da tutto il mondo e generati dall’uso che facciamo del social di microblogging per creare informazioni fondamentali. Un esempio? Sapere quando e dove viaggia la popolazione permette agli scienziati di sapere le modalità di espansione di una banale influenza o di un virus più preoccupante. Insomma, dal piccolo tweet ad un dato di importanza mondiale. Non perdete l’affascinante discorso di questo data-artist canadese.

/ 7 marzo 2013

I Google Glass e la prototipazione rapida

La prototipazione rapida è quell’insieme di processi e tecniche volti a creare il fantomatico prototipo, come quelli che abbiamo visto al CES 2013. Perché ne parliamo? Perché sul palco del TED Tom Chi, responsabile della product experience presso i laboratori Google X (una struttura segreta supervisionata da Sergey Brin), ce la racconta applicandola ai Google Glass. Il risultato? 8 minuti che ci spiegano come ha preso vita uno dei progetti hi-tech più interessanti degli ultimi anni.  

/ 27 gennaio 2013

Genspace: la biotecnologia alla portata di tutti

Come al solito è il TED a farci scoprire quanto velocemente si evolva l’umanità. Fino a qualche tempo fa la scienza era una cosa per pochi, oggi è praticamente alla portata di tutti, grazie a progetti come quello nato dalla mente di Ellen Jorgensen. Questa biologa molecolare ha deciso di sfidare la convinzione che la scienza è degli scienziati fondando Genspace, un’organizzazione no-profit che ha lo scopo di avvicinare la biotecnologia ai cittadini grazie ad una serie di laboratori aperti al pubblico. In questo video racconta la sua affascinante e insolita missione. [fancy_link link=”http://genspace.org”]Visita il sito web di Genspace[/fancy_link]

/ 24 gennaio 2013

Un viaggio nella storia degli effetti speciali

110 anni fa  George Méliès, che avete forse imparato a conoscere grazie al capolavoro del 2011 di Martin Scorsese, Hugo Cabret, introdusse una delle cose che più amiamo del cinema: gli effetti speciali. Sul palco del TED, Don Levy, grazie alla collaborazione con l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, ci accompagna nella storia dei visual effects, riproponendo sequenze di film più o meno recenti.

/ 11 gennaio 2013

Monotasking vs Multitasking

Che il multitasking sia la nuova frontiera tanto per i dispositivi tecnologici quanto per gli esseri umani non è cosa nuova. Vogliamo prodotti capaci di fare più cose contemporaneamente e vogliamo lo facciano bene, non a caso l’evoluzione digitale ci sta portando, ad esempio, verso il MultiView del Galaxy S3 che permette di gestire due app contemporaneamente. Persino lo stesso Windows 8 ha scelto questa direzione tanto su tablet quanto su pc, così da avere, per esempio, il browser sulla destra e le note sulla sinistra. Comodo, ma i rischi ci sono e non sono nemmeno troppo difficili da vedere.

/ 17 dicembre 2012

Ted – Quando un po’ di spugna può far male

Martedì sera uggioso in quel del nord Africa sud-italiano, il nostro recensore di belle speranze si reca al cinema, alla ricerca di un mondo meno uggioso di quello fuori, o forse di più. La scelta non è proprio variegata, tra vampiri che brillano alla luce piuttosto che morire e il film italiano che è li perché lo stato da le sovvenzioni,  la scelta cade su Ted. La convinzione non è tanta, ma la curiosità si.

/ 28 novembre 2012