Tag: TED Talks

Internet può crashare

Daniel Hillis, Danny per gli amici, fu tra i primi ad usufruire di quel fantastico mondo che è internet, uno di quelli che aveva l’accesso tra gli anni ’70 e ’80, quando gli utilizzatori della rete erano così pochi da poter essere raccolti in un libro con tanto di indirizzo email e IP per poter essere identificati. Oggi è impossibile. Oggi milioni di persone al secondo sono connesse tra loro e la sconcertante verità è che internet non era nato per sopportare questo genere di crescita. Insomma, siamo tanti e siamo vulnerabili. Sul palco del TED Hillis spiega che la rete può crashare per cui è tempo di pensare ad un piano B.  

/ 5 maggio 2013

10 consigli tecnologici per risparmiare tempo

Se siete nerd fin nel midollo, probabilmente questo discorso tenuto sul palco del TED vi farà venire i capelli bianchi e l’impulso di gettare il computer dalla finestra perché tutto quello che sentirete (o quasi) lo sapete già. Credetemi, non sto esagerando perché i commenti sotto questo video, su YouTube, sono stati piuttosto espliciti nel far capire quanto inutili possano essere questi suggerimenti per chi è già ad un livello tecnologico avanzato. Se però siete curiosi e pronti ad investire meno di 6 minuti della vostra vita per conoscere qualche tech tips che magari vi era sfuggito, allora sedetevi comodi e seguite David Progue mentre illustra 10 consigli tecnologici per risparmiare tempo, così poi potete dirmi quali vi erano noti e quali invece avete appreso.

/ 2 maggio 2013

L’universo in tre dimensioni

Ci sono voluti 12 anni e una marea di scienziati, programmatori e artisti, ma alla fine uno dei progetti più ambiziosi del nostro tempo ha visto la luce e non solo per pochi eletti. L’atlante in 3D dell’universo conosciuto, che Carter Emmart, coordinatore del team, mostra al TED la demo di questo software che ha avuto, tra gli altri, anche il supporto della NASA. Il risultato è qualcosa di affascinante, ma soprattutto di concreto visto che potete scaricare la versione gratuita direttamente dal sito dell’Hayden Planetarium. Che dire? Buon viaggio all’interno della nostra galassia! [fancy_link link=”http://www.haydenplanetarium.org/universe/download/”]Scarica l’atlante dell’universo conosciuto[/fancy_link]

/ 15 aprile 2013

Lo skateboard elettrico: il mezzo del futuro

“Elettrico” è uno di quegli aggettivi che possiamo associare un po’ a tutto recentemente, ma quando si parla di mezzi di trasporto le alternative si riducono un po’ e si appoggiano tutte a mezzi presenti anche in una versione più tradizionale: auto, scooter, autobus… Insomma, tutte cose che funziona anche con un carburante vecchio stile. Sanjay Dastoor e i suoi colleghi invece hanno pensato ad altro. L’idea vincente è quella di uno skateboard elettrico, uno skateboard che frena, fa retromarcia, vi fa salire persino le tortuose colline di San Francisco e che potete trasportare comodamente (o quasi). Praticamente il mezzo del futuro.  

/ 6 aprile 2013

Un tuffo del mondo del brand marketing

Se non conoscete Morgan Spurlock, ve lo presento io brevemente: regista, sceneggiatore, intrattenitore, produttore televisivo, mente dietro Super Size Me, il documentario su quanto faccia male alla saluta mangiare al McDonald’s. Insomma, non il primo che passa. Un paio d’anni fa quest’uomo ha avuto la geniale idea di fare un film sponsorizzato che racconta la sponsorizzazione, insomma un lungometraggio che racconta come le grandi compagnie inseriscano i loro brand nelle pellicole che noi andiamo a vedere al cinema. In questo suo discorso al TED (sponsorizzato) vi racconta l’impresa svelandovi i retroscena di Come ti vendo il film.

/ 30 marzo 2013

Smart Materials: l’importanza di sperimentare

Abituati ai materiali classici, quelli nuovi, o meglio, quelli smart, ossia tutti quelli che reagiscono ai cambiamenti ambientali, spesso paiono avvolti da un alone di mistero e accompagnati dall’idea che siano disponibile solo per scienziati o ingegneri. Catarina Mota, in un’interessante (e rilassante) discorso tenuto sul palco del TED mostra alcune delle più recenti scoperte in quest’ambito illustrando perché è importante cominciare ad averci a che fare divertendosi, sperimentando in totale libertà, perché nel profondo siamo tutti makers e pronti a contribuire allo sviluppo della tecnologia. Mentre voi vi godete questo affascinante video, io corro su Google a cercare l’inchiostro che conduce elettricità.

/ 21 marzo 2013

Buongiorno, Twitter!

Lo so, ogni tanto me ne esco con questi titoli sconcertanti, ma non temete per la mia salute mentale perché in realtà questa scelta è facilmente comprensibile. Partiamo dalle origini. Le origini di un’idea avuta da Jer Thorp basandosi semplicemente su una delle frasi più comuni tra quelle che vengono twittate ogni giorno: “Good Morning, Twitter“. Questo augurio ha permesso all’oratore, salito sul palco del TEDYouth, di cominciare a tracciare i dati provenienti da tutto il mondo e generati dall’uso che facciamo del social di microblogging per creare informazioni fondamentali. Un esempio? Sapere quando e dove viaggia la popolazione permette agli scienziati di sapere le modalità di espansione di una banale influenza o di un virus più preoccupante. Insomma, dal piccolo tweet ad un dato di importanza mondiale. Non perdete l’affascinante discorso di questo data-artist canadese.

/ 7 marzo 2013

I Google Glass e la prototipazione rapida

La prototipazione rapida è quell’insieme di processi e tecniche volti a creare il fantomatico prototipo, come quelli che abbiamo visto al CES 2013. Perché ne parliamo? Perché sul palco del TED Tom Chi, responsabile della product experience presso i laboratori Google X (una struttura segreta supervisionata da Sergey Brin), ce la racconta applicandola ai Google Glass. Il risultato? 8 minuti che ci spiegano come ha preso vita uno dei progetti hi-tech più interessanti degli ultimi anni.  

/ 27 gennaio 2013

Genspace: la biotecnologia alla portata di tutti

Come al solito è il TED a farci scoprire quanto velocemente si evolva l’umanità. Fino a qualche tempo fa la scienza era una cosa per pochi, oggi è praticamente alla portata di tutti, grazie a progetti come quello nato dalla mente di Ellen Jorgensen. Questa biologa molecolare ha deciso di sfidare la convinzione che la scienza è degli scienziati fondando Genspace, un’organizzazione no-profit che ha lo scopo di avvicinare la biotecnologia ai cittadini grazie ad una serie di laboratori aperti al pubblico. In questo video racconta la sua affascinante e insolita missione. [fancy_link link=”http://genspace.org”]Visita il sito web di Genspace[/fancy_link]

/ 24 gennaio 2013

Talk nerdy to me!

Rispetto ai soliti video presi dai TED Talks che vi proponiamo quello di oggi è un po’ atipico perché si tratta fondamentalmente di comunicazione. Scienza e comunicazione. Melissa Marshall, a cui abbiamo rubato la frase “Talk nerdy to me!” che vedete nel titolo, spiega agli scienziati l’importanza di rendere il loro lavoro fruibile a chi non parla il loro stesso linguaggio tecnico perché la verità è che a molti interessa quello che fanno ma il problema è che la comunicazione è difficoltosa se non vengono utilizzati adeguati termini e mezzi. Ecco quindi alcuni validi consigli che vi invitiamo a guardare perché, secondo noi, potrebbero essere utili un po’ a tutti.

/ 16 ottobre 2012