Abituati ai materiali classici, quelli nuovi, o meglio, quelli smart, ossia tutti quelli che reagiscono ai cambiamenti ambientali, spesso paiono avvolti da un alone di mistero e accompagnati dall’idea che siano disponibile solo per scienziati o ingegneri. Catarina Mota, in un’interessante (e rilassante) discorso tenuto sul palco del TED mostra alcune delle più recenti scoperte in quest’ambito illustrando perché è importante cominciare ad averci a che fare divertendosi, sperimentando in totale libertà, perché nel profondo siamo tutti makers e pronti a contribuire allo sviluppo della tecnologia. Mentre voi vi godete questo affascinante video, io corro su Google a cercare l’inchiostro che conduce elettricità.

Smart Materials: l’importanza di sperimentare ultima modifica: 2013-03-21T15:00:41+00:00 da Erika Gherardi

Scritto da Erika Gherardi