Chi di noi non ha sperimentato il “gruppo-di-WhatsApp-dei-colleghi”, quello che nasce con lo scopo di organizzare al meglio il team di collaboratori e che finisce invece per trasformarsi in un’accozzaglia di messaggi senza senso, video osé e meme non richiesti? Niente paura, quei tempi sono finiti: grazie a Slack la gestione virtuale del team diventa davvero efficiente.

slack

Slack è una piattaforma di messaggistica pensata appositamente per gruppi di persone che hanno la necessità di tenersi in contatto in tempo reale per lo sviluppo di un progetto o semplicemente per organizzare il lavoro quotidiano, potendo contare su diversi strumenti particolarmente utili.

In realtà parlare di semplice client IM è un po’ riduttivo: Slack permette infatti di creare diverse chat di gruppo, chiamate “canali”, da dedicare ai vari argomenti: ad esempio noi di Abits – che lo sfruttiamo quotidianamente – abbiamo un canale dedicato alla “consegne” dei nostri collaboratori, uno dedicato alle chiacchiere random, uno dedicato alla raccolta delle news da trattare e così via. Ogni utente può decidere di partecipare o meno ad un determinato canale ed è anche possibile crearne di privati, dedicati magari ai boss.

slack-screen

In ogni momento è poi possibile iniziare chat dirette con ogni componente del team e l’intero sistema supporta emoji e reazioni, la possibilità cioè di valutare il messaggio di un altro componente con le classiche faccine stilizzate. Oltre ai messaggi, sono supportati anche i bot, utilissimi per automatizzare determinate funzioni o per richiamare rapidamente informazioni, messaggi e file archiviati nel database del team, che Slack crea automaticamente. È anche possibile importare strumenti esterni, vere e proprie app che vanno ad integrarsi attivamente nelle chat: uno degli esempi più semplici può riguardare l’introduzione di un calendario Google condiviso da tutti per poter tenere sempre sott’occhio le scadenze, ma le applicazioni di terzi utilizzabili sono davvero tantissime e di ogni tipo, con un vero e proprio “store” dedicato: si può collegare il proprio account Google Drive, oppure quello Twitter, per non dover switchare ogni volta da una finestra all’altra e avere sempre tutto sotto controllo nella schermata di Slack.

A proposito, leggi anche:   Ehi lassù!

slack-app

Altra funzione preziosissima è la condivisione di documenti tra i membri del team, anche con semplici drag&drop direttamente dalle cartelle del nostro computer alle chat o da servizi cloud come Dropbox. Questo permette di ottimizzare ulteriormente il lavoro risparmiando anche il tempo necessario per l’invio di una semplice mail con allegati: tutto in un unico posto.

E siccome anche l’occhio vuole la sua parte, Slack permette di personalizzare completamente i colori utilizzati per la GUI: possiamo scegliere fra alcuni temi proposti di default o andare a modificare voce per voce inserendo il codice del colore che preferiamo. La tavolozza che ne risulterà potrà anche essere condivisa col mondo, consentendoci di conseguenza di fare lo stesso al contrario: esistono già diversi siti dove trovare temi personalizzati da altri utenti da applicare facilmente con un sistema di copia e incolla.

slackthemes

Grande versatilità assicurata anche dall’ampia disponibilità multipiattaforma: oltre ad essere accessibile via browser web da computer, Slack è disponibile sotto forma di app per iOS, Android, Windows e Mac, con supporto alle notifiche push per non perdere nemmeno una notifica. Notifiche comunque ampiamente personalizzabili per ogni singolo canale, per essere avvisati solo sugli aggiornamenti che riteniamo maggiormente importanti.

slack_multiplat

Queste sono comunque solo alcune delle sorprendenti potenzialità di questa piattaforma, che si rivela di giorno in giorno una perfetta companion app per il lavoro di squadra. E se il brainstorming 2.0 vi incuriosisce, non vi resta da fare altro che provare Slack insieme ai vostri collaboratori. Ah, la versione base è completamente gratuita. Serve altro? Cliccate qui sotto!

Be less busy

 

Slack è il tuo nuovo ufficio (online) ultima modifica: 2016-03-14T10:00:09+00:00 da Andrea Savoca

Scritto da Andrea Savoca

"Penso che ancora non siate pronti per questa musica... Ma ai vostri figli piacerà!"