Prendete un gruppo di studenti della Victoria University (Melbourne, Australia) che hanno visto troppi film Disney Pixar e affidate loro un progetto per il corso di Physical Computing. Cosa mai potrebbe venirne fuori? Beh, Pinokio. No, non è un improvviso ritorno all’adolescenza nella variante “abbiamo dimenticato la grammatica“, è proprio il nome del risultato degli sforzi di Shanshan Zhou, Adam Ben-Dror e Joss Doggett che hanno sfruttato Arduino per “animare” una lampada che si comporta esattamente come un bambino curioso, seguendo i movimenti di chi gli sta di fronte ed esplorando con la webcam di cui è munita l’ambiente circostante.

A proposito, leggi anche:   Popcorn Maker: il video remixing secondo la Mozilla Foundation

La domanda che vi poniamo ora è la stessa che si sono posti i tre ragazzi: cosa succederebbe se un prodotto industriale fosse creato non per essere uno strumento obbediente, ma per vivere?

La lampada della Pixar prende vita ultima modifica: 2012-12-29T12:00:23+00:00 da Erika Gherardi

Scritto da Erika Gherardi