Alaska, 1992. Una landa desolata ricoperta di neve dove a stento sembrano sopravvivere la fauna e la flora locale. Ed è qui, in mezzo al nulla, che Alexander Supertramp scrive una delle frasi più conosciute della storia della cinematografia e della letteratura:

[quote style=”1″]Happiness is only real when shared[/quote]

Di che film stiamo parlando? Naturalmente del capolavoro scritto e diretto da Sean Penn nel 2007: Into The Wild.

Il film in pillole

Nelle terre estreme è il titolo del meraviglioso libro scritto da  Jon Krakauer nel 1996 e che racconta la straziante ma sempre educativa storia di  Christopher McCandless, un ragazzo nato in West Virginia che subito la laurea decide di mollare tutto e cambiare nome (diventerà infatti Alexander Supertramp) per intraprendere un lungo viaggio che lo porterà quasi in ogni angolo degli Stati Uniti alla ricerca di una conoscenza di sé e di una libertà che continueranno a sfuggirgli proprio per via dell’isolamento.

Dopo un’attesa durata 10 anni, un’attesa che testimonia la profonda volontà di realizzare una trasposizione cinematografica che potesse comunicare le stesse emozioni del libro, Sean Penn riesce ad ottenere i diritti e comincia la sua opera di stesura della sceneggiatura, svolgendo un lavoro magistrale, così come magistrali sono l’interpretazione di Emile Hirsch e la splendida colonna sonora di Micheal Brook e Eddie Vedder.

Opinioni e curiosità

È proprio dalla musica che vogliamo partire questa volta. Il motivo è presto detto: Guaranteed, il brano scritto da Vedder proprio per il film, ha vinto nel 2008 il Golden Globe per la Miglior canzone originale e si ispira, come tutti gli altri pezzi, alla storia di Christopher McCandless, conferendo alla pellicola un’autenticità e una drammaticità ancora più incisive. La colonna sonora accompagna sì il viaggio del protagonista fino in Alaska, ma  prima di tutto conduce noi all’interno della testa di Alexander nel tentativo di capire cosa l’abbia spinto a dare un taglio così netto alla sua vita, come stia cambiando e più di tutto cosa stia realmente cercando.

A proposito, leggi anche:   The Blues Brothers
[pullquote align=”left”]E se io stessi sorridendo e correndo verso di voi… Riuscireste a vedere quello che vedo io ora?[/pullquote]Per tutto il film non facciamo altro che domandarci cosa voglia davvero Christopher e la risposta non è così banale come potrebbe sembrare. Sì, vuole la libertà. La libertà di fare ma soprattutto di essere, fuori dagli schemi e fuori dalla regole della società, fuori dal mondo borghese in cui è cresciuto e di cui sente di non fare parte. Ma la sua è sempre più una fuga che una ricerca. Sembra sempre in procinto di scappare da qualcosa che non vuole essere senza sapere cosa invece vuole diventare. E questo, questo è il bello di Into The Wild. Tutto questo non sapere e non capire rende Alexander Supertramp ben lontano dall’essere un idealista e ancora più lontano dall’essere un avventuriero; è un’anima tormentata in cerca di un equilibrio che non sa dove trovare e che spera di trovare in uno degli angoli più remoti del pianeta, lontano dalla società, per poi scoprire che sono proprio le persone a dare un senso alla nostra esistenza.

Tutto questo viene trasmesso allo spettatore grazie all’interpretazione di Emile Hirsch, praticamente impeccabile nei panni di Christopher McCandless, ma anche grazie alle sempre notevoli capacità di Penn che riesce a trattare tutta una serie di temi importanti senza scadere mai nella banalità e senza annoiare lo spettatore, riuscendo a giocare in modo davvero superlativo con il forte senso di continuità che si crea tra gli spazi sconfinati in cui si trova il protagonista e il vuoto interiore che si porterà dentro fino alla fine.

Un viaggio straordinario che non possiamo non invitarvi a compiere con Alexander perché vi regalerà due ore e mezza di profonda riflessione mentre vi spostate da un lato all’altro degli Stati Uniti.

 

[box title=”Into The Wild – Nelle terre selvagge” color=”#3E3E3E”][list style=”star”]
  • Titolo Originale: Into The Wild
  • Anno: 2007
  • Regista: Sean Penn
  • Genere: Drammatico
  • Compra Su Amazon
[/list][/box]
Le terre selvagge di Sean Penn ultima modifica: 2012-10-03T13:00:51+00:00 da Erika Gherardi

Scritto da Erika Gherardi